Tag: manutenzioni

Manutenzione del verde pubblico ad Alpignano

Quando l’assessore Morra e il sindaco Oliva affidarono l’incarico ai coltivatori diretti

Considerata l’impossibilità di effettuare un servizio puntuale ed efficiente di manutenzione del verde con mezzi e risorse proprie del Comune di Alpignano, a fine 2017 l’amministrazione Oliva decise di avviare l’iter per l’affidamento del servizio ad aziende esterne.

A seguito di numerosi incontri iniziati nel 2017 tra l’assessore Maurizio Morra, il sindaco Andrea Oliva,  e il responsabile di Coldiretti, forti di un accordo quadro tra l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (ANCI) e la Confederazione Nazionale Coldiretti, nel 2018 l’amministrazione Oliva affidò la manutenzione del verde pubblico ai coltivatori diretti della zona per un importo complessivo di € 71.864,08 al netto dei ribassi d’asta.

Il servizio fu suddiviso in 7 lotti:

Lotto A – Scuola Borello, scuola Matteotti, scuola Turati (affidato a €.9.328,80 oltre IVA);

Lotto B – Giardini via Verdi, giardino via Garibaldi, area verde parcheggio corso Torino, area comunale via Arnò, aiuole parcheggio corso Torino, area comunale via Arnò, aiuole parcheggio via Battisti, aiuola strada provinciale 178 (via Rivoli), incolto via Arbarello (affidato a €.8.434,25 oltre IVA);

Lotto C – Giardino via Pietre e via XXV Aprile, giardino via Costa (fronte piscina), aiuole strada interna via Costa e via Antica di Rivoli, boschetto Belvedere via Costa, area verde ex Olivotto e via Rivoli parcheggio stazione (affidato a €.12.695,74 oltre IVA);.

Lotto D – Giardino e aiuole via Boneschi, giardino via Mazzini angolo via Marconi, giardino e aiuola Piazza 8 Marzo, incolto e aiuole via Colgiansesco, area verde Movicentro, area esterna cimitero, via Rivera, parcheggio auto e zona lavatoio via Matteotti (affidato a €.7.897,22 oltre IVA);.

Lotto E – Giardino via San Giacomo (Maiolo), giardino via Sant’Ambrogio, giardini via Cervino, incolto strada del Pascolo, giardino via Valdellatorre (prossimità edicola), incolto e aiuole Campagnola (zona industriale), giardino interno via San Giacomo (affidato a €.10.648,69 oltre IVA);

Lotto F – Giardino via Cavour (collegamento via Pianezza), giardino via Cafasse angolo via Baracca, giardini via Pianezza-Rossinini-Cavour (ex Casermette), aiuola ex SS.24 (via Cavour e via Venaria), giardino Sassetto e aiuola via di Vittorio, parco Aldo Moro, giardino viale Kennedy e via Nenni, aiuola via Nenni e viale Kennedy, aiuole via Cavour, aiuole via Pianezza (affidato a €.16.858,38 oltre IVA);

Lotto G –  Scuola Gobetti e Nido Don Minzoni, scuola Rodari, scuola Gramsci, scuola Tallone, ex Turati (affidato a € 6.001,00 oltre IVA);

Importo complessivo affidamento manutenzione verde pubblico, al netto dei ribassi d’asta, di €.71.864,08

Fino al 2020, anche durante il periodo di commisariamento , il Comune di Alpignano ha effettuato la manutenzione del verde con affidamento esterno.

Ci chiediamo perché l’attuale amministrazione abbia deciso di effettuare la manutenzione del verde attraverso le esigue risorse interne anziché continuare con un efficiente servizio affidato ai coltivatori diretti.

ATTI

Primo tavolo informativo sulla situazione “Ponte Nuovo”

Nella data del 12 ottobre 2020, presso il salone Cruto, si è svolto il primo tavolo informativo sulla situazione “Ponte Nuovo”, convocato dal neo eletto Sindaco di Alpignano Steven Palmieri. A coordinare l’incontro erano presenti, per il Comune di Alpignano, il Sindaco e il responsabile dei lavori pubblici.
Presenti in sala molti dei soggetti coinvolti, tra i quali i rappresentanti delle opposizioni, la Coldiretti, GTT, i Sindaci di alcuni comuni limitrofi, la Croce Verde, la Polizia Locale del Comune di Pianezza, l’Istituto Comprensivo di Alpignano, il Comitato Ponte Nuovo, il Comitato Genitori, l’Istituto “G. Dalmasso” ecc.
I rappresentanti di Città metropolitana, proprietaria del ponte ed ente che si sta occupando della realizzazione dei lavori di messa in sicurezza dello stesso, che tutti aspettavamo di incontrare, purtroppo non erano presenti all’incontro. Ci rendiamo però conto che un preavviso di un giorno, senza accordi preventivi,
è un tempo troppo breve per organizzare incontri ai quali devono partecipare soggetti gravati da innumerevoli responsabilità e conseguenti impegni.
L’incontro è stato un’occasione per ricapitolare quanto già è stato evidenziato in questi ultimi mesi senza avere risposte a molte delle numerose domande sorte, dato che i tecnici di Città Metropolitana non sono stati messi in condizione di poter partecipare e alcune domande comportano valutazioni sulla disponibilità di
risorse economiche da parte del Comune di Alpignano.
I presenti all’incontro hanno appreso che verranno installati dei portali per limitare l’accesso ai mezzi oltre le 3,5 tonnellate. I portali con un’altezza pari a 2,5 metri determinano alcune criticità tra le quali l’impossibilità di transito delle ambulanze che hanno un’altezza superiore a tale limite.
È fondamentale che il Sindaco attivi un dialogo con i responsabili della Croce Verde di Alpignano in primis, ma anche con i responsabili del servizio di Dipartimento Emergenza Urgenza 118, al fine di modificare l’altezza di detti portali per consentire il passaggio delle ambulanze.
È necessario che si trovino soluzioni in tempi brevi per consentire a tutti i mezzi di trasporto pubblico di effettuare il regolare servizio con le tratte e i percorsi precedentemente stabiliti dall’Agenzia della mobilità piemontese.
Nell’incontro è emersa un’ulteriore problematica: i ragazzi che utilizzano la linea gialla dello scuolabus devono uscire mezz’ora prima dell’orario scolastico. Questo, come sottolineato dalla dirigente scolastica presente all’incontro, incide sulla frequenza scolastica e potrebbe portare, se perpetuato per l’intero anno,
all’invalidazione dell’anno scolastico per il superamento del limite delle assenze. È necessario che l’amministrazione comunale si faccia carico di questa problematica giungendo ad una soluzione in tempi rapidi.
Con la speranza che le prossime riunioni siano organizzate con maggiore attenzione nei confronti dei partecipanti e di conseguenza possano essere più proficue, si attende l’esecuzione delle attività enunciate e ulteriori comunicazioni in relazione agli impegni presi dal Sindaco.

Obiettivo 9.4 CAMPI SPORTIVI BORELLO E MONTANARO

Premessa

Durante la precedente amministrazione si è provveduto ad effettuare i lavori di
ripristino della funzionalità del campo sportivo Borello attraverso lavori di
manutenzione straordinaria.

Obiettivo

Lavori di manutenzione straordinaria per la rifunzionalizzazione del campo
Montanaro.
Attivazione procedure per l’affidamento della gestione degli impianti sportivi.

clicca qui per ingrandire l’immagine

Obiettivo 9.3 PALESTRA SCUOLA MATTEOTTI

Premessa

L’illuminazione della palestra non soddisfa i requisiti minimi per la pratica di
alcune attività sportive. Inoltre non è prevista la possibilità di presenza di
pubblico a causa di alcune carenze legate alla sicurezza.

Obiettivo

Implementazione impianto di illuminazione con aggiunta di alcuni fari LED a basso
consumo energetico.
Utilizzo della balconata per il pubblico attraverso il ripristino della porta d’accesso
esistente e costruzione di un’uscita d’emergenza nella parte opposta con relativa
scala esterna in metallo.

clicca qui per ingrandire l’immagine